Home » News » MARIA, MADRE DI DIO E DEGLI UOMINI

MARIA, MADRE DI DIO E DEGLI UOMINI

MARIA, MADRE DI DIO E DEGLI UOMINI - Parrocchia Santa Caterina

Vivere con interesse e fervore il mese di Maggio, dedicato dalla devozione popolare al culto della Vergine Maria, ci dà la possibilità di riflettere sul nostro cammino di fede guardando proprio a Maria che con il suo fiat si è posta sulla scia dei servi e delle serve del Signore, cioè di tutte quelle persone che fanno della Parola di Dio la loro bussola esistenziale.

 

Maria come modello di abbandono nelle mani di Dio; Maria che si lascia orientare incondizionatamente nella direzione che la Parola di Dio indica. In linea con Maria ciascun credente deve porre come condizione del proprio rapporto col Signore un atto di fiducia che sa guardare oltre i limiti delle circostanze umane e credere nell’impossibile di Dio.

Abbiamo iniziato nella nostra parrocchia la Peregrinatio Mariae nelle famiglie, di giorno in giorno la statua della Madonnina viene accolta nelle proprie case dove nel pomeriggio ci si raduna per recitare assieme il Rosario.

Il Signore ci dà il dono di poter essere vicini a tante persone che quotidianamente dedicano del loro tempo nella preghiera, e riscoprire assieme la genuinità del messaggio evangelico che vede ognuno di noi impegnati in un cammino di fede che ci fa diventare sempre più discepoli di Gesù.

 

Vogliamo volgere il nostro interesse alla preghiera del Rosario della Vergine Maria, «catena dolce che ci riannoda a Dio» così si recita nella Supplica alla Regina del Santo Rosario; con la preghiera del Rosario, possiamo sperimentare la sua indole evangelica, in quanto dal Vangelo esso trae l’enunciazione dei misteri; e al Vangelo si ispira per suggerire, l’atteggiamento con cui il fedele deve recitarlo.

 

Il Rosario della Vergine Maria è la preghiera amata da numerosi Santi. Nella sua semplicità e profondità, rimane una preghiera di grande significato, destinata a portare frutti di santità.

Nella recita del Rosario riecheggia la preghiera di Maria, il suo perenne Magnificat per l’opera dell’Incarnazione redentrice iniziata nel suo grembo verginale.

Con il Rosario tutto il popolo cristiano si mette alla scuola di Maria, per lasciarsi introdurre alla contemplazione della bellezza del volto di Cristo e all’esperienza della profondità del suo amore. Mediante il Rosario il credente attinge abbondanza di grazia, quasi ricevendola dalle mani stesse della Madre del Redentore.

 

Nella programmazione del mese mariano, oltre alla recita quotidiana del Rosario nella varie famiglie che hanno dato la disponibilità ad accogliere la statua della Madonnina, ogni settimana nel quartiere interessato viene celebrata anche una Santa Messa comunitaria; e inoltre sono stati previsti tre incontri di catechesi mariana sull’immagine di Nostra Signora di Guadalupe, per iniziare a conoscere la storia di questa immagine mariana che verrà collocata nella nuova chiesa di San Giorgio.

17/05/2013 13:32 commenti (0)