Solennità dell'Assunzione della B. V. MARIA 2016

Solennità dell'Assunzione della B. V. MARIA 2016 - Parrocchia Santa Caterina

Scarica la Locandina in PDF

ATTIVA LA NUOVA SEZIONE DELLA CHIESA DI SAN GIORGIO MARTIRE

ATTIVA LA NUOVA SEZIONE DELLA CHIESA DI SAN GIORGIO MARTIRE - Parrocchia Santa Caterina

E' attiva la nuova sezione della Chiesa di San Giorgio Martire nel sito ufficiale della Parrocchia Santa Caterina da Siena (www.fontedelleore.it).

Al seguente indirizzo CHIESA SAN GIORGIO verranno riportate le notizie e gli aggiornamenti relativi alla Chiesa di San Giorgio Martire.

Locandina della Nuova Chiesa di San Giorgio Martire

Locandina della Nuova Chiesa di San Giorgio Martire - Parrocchia Santa Caterina

Visita virtuale della nostra chiesa

Visita la chiesa 24 Immagini

La Chiesa è stata costruita in pietra arenaria; la facciata presenta nell'ordine superiore una loggia con il Cristo Benedicente, nell'ordine inferiore un portone in bronzo realizzato di recente dall'artista siracusano Caldarella con in rilievo delle scene sacre, in particolare sulla parte sinistra sono rappresentati dall'alto verso il basso: l'Assunzione di Maria al Cielo, la Crocifissione, la Annunciazione e S. Alessandro; sulla destra, sempre dall'alto in basso: Maria Regina, la Resurrezione, la Natività e l'Angelo Custode. Ai lati si ergono delle lesene sormontate da capitelli corinzi e sulla destra un bel mosaico raffigurante la Madonna delle Milizie. Sul lato destro della chiesa vi sono alcune ceramiche di pregio, tra cui quella raffigurante San Giuseppe posta nel 1968 a ricordare le tappe fondamentali per la parrocchia. Il campanile si sviluppa su quattro ordini terminanti in una cuspide piramidale; nell'ultimo ordinevi è un grande orologio su ciascuno dei quattro lati, nel terzo un moderno impianto campanario. L'interno è composto da una sola navata absidata e da un breve transetto centrale con due altari, la volta soprastante l'altare è affrescata con scene dell'Ascenzione al cielo e dell'Assunzione del Cristo, opera di Raffaele Scalia...Approfondisci e commenta>>